Uno dei principali punti deboli dell'Africa Twin CRF1000 nei modelli 2016-17 è il supporto della pedana destra , realizzato in allumini...

CRF1000: Rottura supporto pedana: riparazione di emergenza

/
0 Comments
Uno dei principali punti deboli dell'Africa Twin CRF1000 nei modelli 2016-17 è il supporto della pedana destra, realizzato in alluminio pressofuso: basta una caduta banale sui sassi per tranciarlo di netto. È successo addirittura ai giornalisti di Motociclismo Fuoristrada nella prima prova del CRF dopo il suo lancio sul mercato, per il servizio di Febbraio 2016: inizio inglorioso!
Per un viaggio off-road questo difetto rappresenta un problema notevole: immaginate di restare senza una pedana nel bel mezzo di una pista sperduta nel deserto, senza poter reperire il ricambio e sapendo che può essere molto difficile trovare qualcuno con l'attrezzatura per saldare l'alluminio...

Supporto tranciato:
riparazione di emergenza
Dopo vari viaggi è infine capitato anche a noi. Non in Africa, ma comunque in una circostanza particolarmente sfigata: su una sterrata della Hardalpitur Extreme, alle 4 di notte ed a 700 km dall'arrivo!
Raggiunta Garessio (guidando seduto e con il piede appoggiato alla pedana posteriore o al bordo del paramotore, il che su sentieri e sterrati non è molto comodo...) ci siamo messi in cerca di un'officina; quella che abbiamo trovato non saldava l'alluminio, ma insieme abbiamo messo a punto una soluzione temporanea semplice ed efficace: piuttosto di cercare di riparare il supporto, abbiamo saldato un bullone da 10 direttamente sulla pedana, in modo da fissarla al telaio al posto del bullone che regge il supporto. Soluzione semplice, economica, ed efficace per tornare a casa, ovunque ci si trovi: qualcuno in grado di saldare il ferro si trova sempre!

Il trucco è semplice: prendere un bullone 10x70 e saldarle la testa alla pedana. Occorre solo prestare attenzione alla corretta angolazione: il bullone deve risultare praticamente parallelo alle piastre esterne della pedana e alla sua superficie superiore. Osservare che la posizione migliore si ottiene con il bullone leggermente disassato rispetto alla pedana, come si vede in questa immagine:

Bullone saldato alla pedana. Notare la corretta angolazione, il dado saldato, e la lunghezza della parte filettata (25 mm)

Notare i monconi del supporto tranciato,
il dado saldato al bullone e la rondella
Il bullone andrà avvitato al posto di quello che fissa il supporto al telaio, utilizzando un dado in modo da poterlo stringere. Notare come non ci sia spazio per serrare il dado con una chiave: per serrarlo occorre saldarlo al bullone, dopo aver determinato la posizione corretta. In pratica per non sbagliare si può avvitare la pedana fino alla posizione orizzontale, stringere a mano il dado il più possibile, saldarlo in quella posizione, e poi togliere il tutto ed aggiungere una rondella: il suo spessore permetterà di serrare energicamente la pedana facendola fermare in posizione orizzontale.

Naturalmente per una questione di sicurezza è bene assicurarsi dell'ottima qualità della saldatura e cercare di non sforzare troppo sulla pedana. Noi siamo comunque riusciti a completare la HAT senza nessun problema, senza risparmiarci il divertimento di guida.

Anche senza aspettare di rompere il supporto,  è una buona idea farsi una pedana di scorta con il bullone ed il dado saldati, da portarsi sempre dietro in modo da averla già pronta in caso di emergenza, e da non essere costretti a saldare quella originale. Va bene allo scopo qualsiasi pedana in ferro, anche di un'altra moto; o addirittura si può usare una lamiera di ferro spessa sagomata opportunamente. Più è piccola meno spazio occuperà nel bagaglio; si tratta comunque di una riparazione temporanea, da sostituire una volta tornati a casa.
In mancanza di tempo e spazio, si può anche solo preparare il bullone con il dado smussato e saldato, senza saldarlo ad una pedana; in caso di necessità ci si può comunque tenere sopra il piede permettendoci di proseguire il viaggio, anche se risulterà parecchio scomodo.
Una volta tornati a casa si pone il problema di come procedere per una ripararazione  definitiva. Il supporto può essere riparato da una buona officina in grado di saldare l'alluminio, oppure sostituito con il ricambio originale (codice Honda: 50615-MJP-G50ZA). Si rischia però di incappare nuovamente nello stesso problema; per prevenirlo si può montare una staffa di rinforzo Camel Brace (descritta qui).

Supporto e pedana in acciaio
del modello 2018
Oppure potete, come abbiamo fatto noi, montare il supporto originale del modello 2018, che è in acciao (P/N 50615-MKK-D00ZB).  Potete trovare tutti i dettagli su questa riparazione in questo post.




Nessun commento:

© africatime.bike 2016. Powered by Blogger.